Questo sito non usa cookies. I siti utilizzati per le statistiche visite e per la ricerca in questo sito potrebbero farne uso. 
Verificate sui relativi siti (Addfreestats, Freefind).

Un IDE per TclTk:

TclTk è un magnifico toolkit per sviluppare applicazioni con o senza GUI (Graphical User Interface) in un baleno, multipiattaforma (Windows, Linux, Solaris, MacIntosh). Si tratta di uno "scripting language" (una cosa che è sempre mancata in Windows), quindi di un linguaggio testuale interpretato. Va benissimo per l'interattività, ma ovviamente non potete pensare di fare del "Number Crunching" usandolo così com'è. Dato che però è facilmente estensibile, i calcoli pesanti possono essere sviluppati in C, e potete costruirvi un Package che incapsula in modo efficiente le vostre routine di calcolo complesso. E' dotato di un numero impressionante di librerie e package prefabbricati, che stano sotto le vostre dita, e che vi permettono di costruire applicazione anche molto complesse scrivendo solo poche righe di codice. Date, per esempio, un'occhiata a Snack, un package per il signal processing del suono e della voce sviluppato al KTH di Stoccolma.

Navigando nel sito TclTk potete trovare i manuali originali di John Ousterhout (l'inventore di TclTk), tutorial, documentazione, applicazioni, ecc. ecc. Vale la pena di perdere diverse ore del proprio tempo, per risparmiarne molte molte di più in futuro.

Come tutte le cose fatte dagli uomini per gli uomini (non, cioè, da cretini per altri cretini) richiede un certo addestramento, un po' di studio e di concentrazione, per capire com'è fatto. Ma permette un approccio "morbido", all'inizio elementare poi via via più sofisticato, come potrete verificare. Se siete però una persona di media intelligenza, scoprirete che una volta imparato, anche se non lo usate tutti i giorni, TclTK è come la bicicletta: non si scorda mai. Lo stesso non può dirsi dei MS Visual C, C#, .NET, tutte cose che se non le usate per almeno un paio di ore al giorno, tutti i giorni ad ore fisse come l'antibiotico, o come un violino, ogni volta che la riprendete in mano riuscite a cavarne, nelle prime ore, solo miagolii. Date un'occhiata alle demo dei BWidget e degli Iwidget. Guardate nel source delle demo per rendervi conto di quanto si possa fare con un paio di righe di codice, e fate il confronto con Visual C, C# e .NET.

Ecco i miei consigli (che corrispondono anche alle mie usanze). Purtroppo tutto questo si applica senza adattamenti solo a sistemi Windows.

  1. Scaricate TclTk. Ad esempio, la versione corrente precompilata (free) di Activestate. Installatela sul vostro sistema. Se siete utenti esperti, potete ricompilarla dai source, o compilare la versione con i Thread.
    Activestate è una azienda che fa il suo lucro su TclTk, che è Open Source, ma è corretta. Vende solo i suoi Tool, e le informazioni di registrazioni per scaricare le versioni free sono solo opzionali. Tra i suoi Tools, un IDE (Komodo) che però trovo personalmente troppo pesante, e una suite di utility, tra le quali un  "compilatore" (attualmente TclTk Developer Kit) invece molto ben fatta. Potete trovare anche un "wrapper" (in grado di costruire dei file eseguibili autonomi), TclPro, un po' datato ma ottimamente funzionante, del tutto gratuito.

  2. Scaricate quello che impropriamente è chiamato un "editor": ConTEXT (in realtà, un ottimo IDE configurabile), concepito da Eden Kirin, di Zagabria, Croazia. Se potete, mandategli un po' di soldi, se li merita. Vedremo anche altri usi di ConTEXT.
    E' un prodotto magnifico, sfortunatamente, solo per Windows. Installatelo.

  3. ConTEXT ha diversi "higlighters", colorizzatori e sottolineatori di testi di vari linguaggi secondo le loro rispettive sintassi, tra i quali anche TclTk. Aiuta molto. Di più, permette di configurare tasti funzione, creare progetti multifile e di definire, tra questi, un "makefile", file principale da dare in pasto al compilatore (o a make, se del caso). 
    Andate nel Menu "Options"-> Environment Options -> Execute Keys. Qui è possibile definire una serie di comportamenti in funzione del suffisso del file aperto o scelto come "makefile" del progetto. 
    Premete "Add" per aggiungere un suffisso. Digitate "tcl" (suffisso tipico dei file sorgente TclTck) e premete OK.  
    Nella finestrella a sinistra comparirà un alberino intestato sotto "tcl", con un ramo per ogni tasto funzione F9, F10, F11, F12. 
    Click su F9. 
    In "Execute:" digitate "C:\Tcl\bin\tkcon.tcl" (a meno che non abbiate indicato per instajllare il TclTk una diversa cartella, in tal caso andatevela a cercare e individuate il file tkcon.tcl. 
    Nella casella "Start in" digitate "%p" (per cartella corrente). 
    Nella casella "Hint" digitate "Start tkcon" o la cosa che più vi piace per indicare questa operazione. 
    Nella casella "Save " scegliete "All files before execution".  Premete OK. 
    Adesso fate la stessa operazione scegliendo però il tasto F10. 
    In Execute digitate "C:\Tcl\bin\wish.exe" (con la solita riserva di cercare dove avete installato TclTk se avete usato un'altra locazione). 
    In "Start in"digitate "%p". 
    In "Parameters" digitate "C:\Tcl\bin\tkcon.tcl %f". 
    In "Hint" digitate "Run in TkCon" o qualche cosa di simile. 
    In "Save" scegliete "All files before execution". Premete ora su OK.

  4. Sempre in "Options->Environment Options" fate click sulla orecchia "Miscellaneous". 
    Nell'elenco fate click sulla riga "TclTk", premete "Edit" e andatevi a cercare il file "chm" di help di TclTk. Generalmente "C:\Tcl\doc\ActiveTclHelpXX.chm". Premete OK, ed è tutto fatto.

Ora, se create un progetto che comprende diversi file tcl, chiamati da un main file che fa il sourcing di altri file, è tutto sotto le dita.:

  • Battezzate come "makefile" il file principale (da View->File Panel->Project, scegliete il file in questione e poi click sugli ingranaggi "Set make file ..."). 

  • Ogni volta che premerete F9 partirà la console tkcon sulla cartella del progetto, e quindi potrete facilmente fare "source ..." digitando il solo nome del file, o facendo "dir" e poi copia-incolla.. 

  • Ogni volta che premerete F10, partirà la vostra applicazione tcl entro la console tkcon, e quindi con tutte le facilities di debugging.

  • Ogni volta che premerete F1 avendo aperto un file Tcl, salirà l'help di TclTk.

Qui trovate qualche esempio di applets TclTk, anche in associazione con lo Scilab. Sono state tutte sviluppate così.

Linux: un ottimo IDE (lo si trova in tutti i repository) è Geany (C, sh, tcl, ecc.). TclTk è disponibile nei repository di tutte le distribuzione che li utilizzano:

$ sudo apt-get install tk tkcon tklib tcllib bwidget iwidgets4

Inoltre Activestate ha anche un apposito package per linux.


 
HOME MY VITA MA VIE CURRICULUM PAPERS LINKS DOWNLOADS TIPS
&
TRICKS

Search this site powered by FreeFind